News

Progetto Sphere 2020 Mantova – aggiornamenti

 

 

Settembre 2016 – Firma dell’Accordo tra Building Energy Slavonija 1 d.o.o. ed il Comune di Borovo, Croazia

Building Energy Slavonija 1 d.o.o., costola operativa che fa capo a Building Energy d.o.o. nonché nostra partecipata, ha siglato con il Comune di Borovo, nella persona del Sindaco Zoran Baćanović, l’Accordo definitivo per l’avvio del processo che porterà alla costruzione della prima centrale a biomasse inclusa nel più ampio progetto strategico di sviluppo economico denominato Zelene Energije (v. news datata Ottobre 2014).

La sottoscrizione sancisce l’acquisizione del diritto di costruire nell’area appartenente al Comune di Borovo, cittadina croata al confine con lo stato serbo.

Questo traguardo implica la concessione di tale diritto di proprietà per un periodo di trent’anni.

Nelle foto il momento della firma presso la sede del Comune di Borovo.

img-20160921-wa0004

image-0-02-01-4a2134a5431c90c37636ebd73393ac2fd304dfee4427c9d693da0ddd86197e5c-v

 

 

Agosto 2016 – Il Ministro Tunisino Khaled Chouket in visita alla EcoVal

EcoVal ha avuto l’onore di avere come ospite il Ministro Tunisino per i rapporti con il Parlamento, Sig. Khaled Chouket, in visita in Italia per conoscere le tecnologie proposte da EcoVal per la valorizzazione delle energie rinnovabili.

Durante la sua permanenza, EcoVal ha visitato in data 25 Agosto 2016 l’azienda Revet, mostrando al Sig. Ministro uno dei modelli di valorizzazione dei rifiuti più avanzato d’Europa.  

Revet ha messo a disposizione i propri impianti nello stabilimento di Gello in Toscana, studiati e realizzati per la raccolta, la selezione e la preparazione al riciclo degli imballaggi raccolti dai cittadini toscani in maniera differenziata.    

Il Ministro Khaled Chouket si è mostrato molto entusiasta della visita e fortemente interessato agli impianti proposti da EcoVal.

Visita Ministro Khaled Chouket_foto I

Visita Ministro Khaled Chouket_foto II

Da sinistra: Sig. Piergiorgio Acquati, Sig. Diego Barsotti, il Ministro Khaled Chouket, Sig. Mario Fabio Valotti.

 

Progetto Sphere 2020 – Un altro passo importante

Continua il lavoro di EcoVal & Co. Srl sul territorio Mantovano per la concretizzazione del Progetto Sphere 2020.

A tale scopo infatti il 9 Giugno 2016 è stata costituita la nuova società Green Project Mantova Srl, holding di gestione del Progetto, la cui proprietà è suddivisa tra EcoVal (60%), Sol.Co. Mantova (20%) e Consorzio Vivaisti Europei (20%).

Un altro passo importante dunque per EcoVal e i propri partners nel cammino verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

05/05/2016 – Mantova, presentazione ufficiale del Progetto Sphere 2020 presso la sede locale della Regione Lombardia.

Presentato ufficialmente il Progetto Sphere 2020 destinato alla reindustrializzazione post-IES.

Di seguito i link dell’articolo pubblicato dalla Gazzetta di Mantova e il servizio mandato in onda da Telemantova:

Articolo Gazzetta di Mantova;

Servizio Telemantova.

 

Progetto Sphere 2020 – Innovazione, sostenibilità ambientale e impegno etico

Mercoledì 16 Marzo 2016 EcoVal & Co. Srl, con il benestare delle Autorità, ha concluso insieme alla cooperativa Sol.Co Mantova e al Consorzio Vivaisti Europei, l’accordo con IES – Italiana Energia & Servizi SpA per l’avvio del Progetto di reindustrializzazione dell’area SIN precedentemente occupata dal polo petrolchimico ed attualmente proprietà di IES.

Il Progetto, nato dalla collaborazione delle parti e denominato Sphere 2020, porterà numerosi vantaggi economici ed ambientali al territorio mantovano.

Due sono gli obiettivi principali:

  • la creazione di nuovi posti di lavoro attraverso la realizzazione di un impianto di produzione pellet di Herbal Crops®, brand di EcoVal, biomassa dedicata per l’uso in filiere agro-energetiche,
  • il recupero ambientale di una zona ormai dismessa, grazie al processo di fitoremediation, ovvero una tecnologia naturale che sfrutta la capacità “fitoestrattiva” di alcune piante per la bonifica dei terreni inquinati.

Il Progetto, che verrà presentato ufficialmente il 5 Maggio 2016 presso la sede mantovana della Regione Lombardia, è stato ben accolto anche dagli ex-dipendenti IES, i quali per primi beneficeranno del reinserimento lavorativo.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito web della Gazzetta di Mantova:

–  Gazzetta di Mantova

 

18/03/2016 – EcoVal & Co. continua il suo lavoro in Croazia, chiuso l’accordo con il Comune di Borovo e la cooperativa agricola locale Brestove Mede

EcoVal & Co. Srl, sulla base del contratto sottoscritto con Building Energy SpA, prosegue il suo impegno sul territorio croato attraverso la società locale Building Energy d.o.o.

Quest’ultima ha infatti recentemente portato a termine con soddisfazione l’accordo con il Comune di Borovo e la cooperativa agricola Brestove Mede per intraprendere la strada della progettazione e costruzione del primo dei 5 impianti di cogenerazione da 5 MW previsti all’interno del progetto strategico Zelene Energije.

Con la cooperativa Brestove Mede in particolare si concretizzerà lo sviluppo della filiera basata sulla coltura di biomassa dedicata, compreso l’Herbal Crops®, ibrido non-food ad alto rendimento energetico appositamente studiato da EcoVal & Co., da utilizzare negli impianti di cogenerazione sopra menzionati.  

 

PSR 2014-2020 – Regione Molise

Il 27/11/2015 la Regione Molise ha presentato un nuovo bando PSR (Programma di Sviluppo Rurale) 2014-2020 a sostegno di investimenti nelle aziende agricole (Misura 4). La Sottomisura 4.2 del bando ammette tra gli investimenti anche impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, utilizzata esclusivamente per autoconsumo.

Un’occasione importante data alle aziende agricole e agli allevatori locali per valorizzare i propri sottoprodotti, trasformandoli da rifiuto in risorsa.

I nostri impianti 100% a pollina (o qualsiasi altro tipo di biomassa) si inseriscono perfettamente in questo contesto, aprendo la strada a numerosi vantaggi, consentendo all’allevatore di ottenere non solo gli incentivi del GSE, ma di partecipare al bando per un eventuale ulteriore sostegno finanziario garantito dal PSR.

Per qualunque richiesta di informazione non esitate a contattarci, il nostro ufficio tecnico-commerciale sarà a Vostra disposizione per illustrarVi i benefici di un impianto a pollina (o qualsiasi altro tipo di biomassa) e chiarire Vostri eventuali dubbi.

Di seguito alcuni link utili: 

http://www3.regione.molise.it/…/ServeBLO…/L/IT/IDPagina/7885;

http://www3.regione.molise.it/…/ServeBL…/L/IT/IDPagina/13273;

http://www3.regione.molise.it/…/ServeBL…/L/IT/IDPagina/13292.

PSR 2014-2020 – Regione Campania

Il 20/11/2015 è stato approvato il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 per la Regione Campania. Il PSR 2014-2020 per la Campania offrirà notevoli opportunità alle aziende agricole locali e garantirà sostegno finanziario anche per gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili. Gli allevatori e gli agricoltori locali potranno valorizzare in tal modo la propria pollina o qualsiasi altra tipologia di sottoprodotto sfruttando gli incentivi garantiti dal sfruttando gli incentivi garantiti dal GSE e partecipando al bando per un possibile ulteriore supporto finanziario.

L’ufficio tecnico-commerciale di EcoVal & Co. Srl sarà a Vostra disposizione per qualunque richiesta d’informazione e sarà lieto di mostrarVi i vantaggi economico-ambientali dei nostri impianti a biomassa.

Di seguito alcuni link utili:

–  http://www.agricoltura.regione.campania.it/comunicati/comunicato_20-11-15B.html;

–  http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/psr.html.

28/10/2015 – EcoVal & Co. Srl sulla rivista Professione Avicunicoltore

EcoVal & Co. Srl sarà presente anche sull’edizione N°6 di Novembre/Dicembre 2015 della rivista Professione Avicunicoltore con i suoi impianti energetici 100% a pollina.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito web della casa editrice:

–  http://www.pointvet.it/web/index.php?com=periodici&option=index&id=7&intro

 

01/09/2015 – EcoVal & Co. Srl sulla rivista Professione Avicunicoltore

EcoVal & Co. Srl è presente sul N° 5 di Settembre/Ottobre 2015 della rivista Professione Avicunicoltore con i suoi impianti energetici alimentati a pollina.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito web della casa editrice:

–  http://www.pointvet.it/web/index.php?com=periodici&option=index&id=7&intro

 

EcoVal & Co. Srl nel mondo – Sudan del Nord, prosegue il Progetto

Nato grazie all’impegno di consolidate società professionalmente attive nella cooperazione e nello sviluppo agro-alimentare, il Progetto ideato da EcoVal & Co. Srl ha come obbiettivo l’avviamento di una filiera di produzione di frumento sul territorio sudanese (250.000 ton/anno).

Per la meccanizzazione agricola del paese si è rivelata di fondamentale importanza la collaborazione di Aziende leader nel settore, del calibro di Maschio Gaspardo e Same Deutz-Fahr. Nel corso degli anni EcoVal & Co. Srl ha lavorato attivamente per il completamento del Progetto, organizzando e partecipando a diversi incontri con Ministri e Amministratori locali al fine di raggiungere gli accordi necessari.

Di seguito una panoramica delle visite ai partners del Progetto alle quali hanno partecipato anche le Autorità sudanesi.

22/07/2015 – Visita presso lo stabilimento Same Deutz-Fahr. 

21/07/2015 – Sede Maschio Gaspardo, meeting personalità coinvolte.

03/03/2014 – Incontro presso Same Deutz-Fahr.

03/03/2014 – Meeting presso sede Maschio Gaspardo.

18/12/2013 – Riunione presso Same Deutz-Fahr.

 

06/07/2015 – EcoVal & Co. Srl in Marocco per la fiera SIAM (Salon International de l’Agriculture au Maroc)

Da oggi online sul sito “La Nouvelle Tribune” (http://lnt.ma/) l’articolo dell’ Arch. Pascal Di Fazio, dedicato alla 10° edizione della fiera «SIAM» (Salon International de l’Agriculture au Maroc), avente come tema: «Agricoltura e sistemi alimentari».

Dopo un’interessante introduzione sul ruolo chiave dell’agricoltura in Marocco, l’Arch. Pascal Di Fazio descrive nell’articolo una serie di importanti aziende italiane presenti alla manifestazione, tra cui anche EcoVal & Co. Srl.

Grazie al supporto del Sig. Luigi Candido Bertagna, EcoVal & Co. Srl ha infatti avuto modo di partecipare a questo prestigioso evento, presentando le proprie attività e la volontà di operare sul territorio con la produzione di energia rinnovabile e attraverso sistemi di recupero delle acque inquinate per la loro purificazione e potabilizzazione.

Il Presidente e AD di EcoVal & Co. Srl è entusiasta per l’opportunità avuta e spera di poter intervenire attivamente in Marocco in un futuro prossimo per la valorizzazione del Paese.

Di seguito il link per l’articolo completo:

–  http://lnt.ma/blog/difazio/.

 

Giugno 2015 – Questo mese sulla rivista Brescia Selection copertina dedicata a EcoVal & Co. Srl

EcoVal & Co. Srl è presente questo mese nel n. 14 Giugno 2015 della famosa rivista bresciana Brescia Selection. In copertina il CEO, Sig. Mario Fabio Valotti.

All’interno della rivista, dedicata alle più significative realtà industriali del territorio, è possibile trovare un interessante articolo riguardante le principali attività dell’azienda.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito web della testata giornalistica:

–  http://www.publimax.eu/Le-riviste/Brescia-Selection.

 

10/11/14 Accordo di cooperazione tra EcoVal & Co. S.r.l. e la società americana HPIL EnergyTech Inc.

EcoVal & Co. S.r.l. annuncia con grande piacere il rapporto di collaborazione intrapreso con HPIL Holding, importante società americana quotata in borsa.

Il 10 Novembre 2014, HPIL EnergyTech Inc., consociata interamente controllata dalla società HPIL Holding, e la stessa EcoVal & Co. S.r.l. hanno infatti sottoscritto un accordo di cooperazione per la crescita e l’ampliamento di progetti in ambito energetico rinnovabile e principalmente per lo sviluppo del progetto agro-energetico, denominato Energy & Profit, che prevede l’utilizzo in filiera di Herbal Crops ®.

Il presidente e AD di EcoVal & Co. S.r.l., Sig. Mario Fabio Valotti, e il presidente e AD di HPIL Holding, Sig. Louis Bertoli, sono entusiasti e sperano in un legame futuro stretto e proficuo per entrambe le parti.

Per ulteriori informazioni riguardanti HPIL Holding si prega di visitare il seguente sito Web:

–  www.hpilholding.com.

 

31/10/14 Accordo di cooperazione tra EcoVal & Co. S.r.l. e la Soc. Coop. Agricola Consorzio Vivaisti Europei

EcoVal & Co. S.r.l. è lieta di annunciare il nuovo rapporto di collaborazione instaurato con la Soc. Coop. Agricola Consorzio Vivaisti Europei.

Il 31 Ottobre 2014 le parti hanno infatti sottoscritto un accordo di cooperazione per lo sviluppo di un progetto globale, denominato “Sumadia Green/Plan for the Future”, che mira alla crescita del settore energetico rinnovabile in Serbia mediante la creazione di una filiera agro-energetica nella quale venga utilizzata Herbal Crops ® e mediante la valorizzazione  dei prodotti ottenuti come scarti dalla manutenzione del verde pubblico e privato e dalla silvicoltura.

Il presidente e AD di EcoVal & Co. S.r.l., Sig. Mario Fabio Valotti, e il presidente e AD del Consorzio Vivaisti Europei,  Sig. Stefano Ottoni, sono entrambi  soddisfatti e confidano in un legame futuro ancor più stretto e produttivo.

 

Ottobre 2014 – Accordo di cooperazione tra EcoVal & Co. Srl e Building Energy SpA

EcoVal & Co. S.r.l., operativa in Croazia sin dal 2007, ha recentemente sottoscritto con l’importante società Building Energy S.p.A. un accordo di collaborazione che prevede la nascita di un’azienda locale attiva sul territorio croato, denominata Building Energy d.o.o. (51% BE – 49% EcoVal). 

EcoVal & Co. S.r.l. ha investito dal 2011 nel progetto chiamato Zelene Energije, approvato dai ministeri locali e volto allo sviluppo di filiere basate sulla coltura di biomassa dedicata, compresa l’Herbal Crops ®, da utilizzare in impianti di cogenerazione.

Nello specifico, la Building Energy d.o.o. mira alla progettazione e alla costruzione di n. 5 impianti di cogenerazione da 5 MW e n. 5 da 2 MW nei prossimi 3 anni.    

Per ulteriori informazioni riguardanti Building Energy S.p.A. si prega di visitare il seguente sito Web:

  www.buildingenergy.it.

 

11/04/2014 Emissioni industriali: modifiche al Testo Unico Ambientale

In data odierna entra in vigore il D.Lgs 46/2014 che aggiorna le regole su autorizzazioni, controlli e sanzioni ambientali per le industrie ad elevato potenziale inquinante, integrandole all’interno del Dlgs 152/2006.

 È previsto un approccio evoluto alle problematiche ambientali delle attività industriali coinvolte (settore energetico, metallurgico, minerario, chimico, rifiuti e allevamento animali) di tipo integrato. Con questo disposto inoltre le norme in materia di incenerimento e coincenerimento di rifiuti vengono incluse nel D.Lgs. 152/06, con alcune novità rispetto alle discipline previgenti. Novità anche per la prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento (“Aia”), grandi impianti di combustione e composti organici volatili, con aggiornamenti anche per l’apparato sanzionatorio.

D.Lgs. 46/2014: http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:2014;046

29/03/2014: FER elettriche: bandi GSE per l’iscrizione ai registri ed aste 2014

Il Gestore dei Servizi Elettrici con comunicato del 29 marzo 2014, ha annunciato la pubblicazione del Bando riferito ai registri e procedure d’asta 2014, come previsto dal Decreto interministeriale del 6 luglio 2012.

I Registri e le Procedure d’Asta si apriranno alle ore 9,00 del 28 aprile 2014 e si chiuderanno alle ore 21,00 del 26 giugno 2014.

L’iscrizione ai Registri e la partecipazione alle Procedure d’Asta sarà possibile esclusivamente tramite l’apposito portale informatico GSE.

Ecoval è a disposizione per la gestione delle pratiche di iscrizione ai registri e procedure d’asta; contattateci per maggiori informazioni.

COMUNICATO GSE: http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/Decreto-FER-elettriche-GSE-pubblica-Bandi-iscrizione-ai-Registri-e-per-partecipazione-Procedure-Asta.aspx

 

20/03/2014:  Nuova Sabatini: ammissibili anche i cogeneratori e i micro-generatori

Con l’ultimo aggiornamento della sezione FAQ sul sito del Ministero dello Sviluppo, risultano ammissibili al meccanismo della c.d. nuova Sabatini “gli impianti di cogenerazione, mini eolico (se non infissi al suolo) e micro-generatori non dotati di autonomia funzionale e reddituale, quindi considerati impianti da appostare nelle voci B.II.2 e B.II.3 del bilancio ai sensi dell’art 2424 del codice civile.” Per quanto riguarda l’eventuale cumulabilità dell’agevolazione con gli incentivi specifici previsti per tali tecnologie, “si dovrà fare riferimento ai limiti previsti all’art. 26 D.lgs. 28 del 2011 e ai regolamenti di esenzione applicabili al settore specifico.”

La “Nuova Sabatini” è uno strumento agevolativo istituito dall’articolo 2 del “Dl Fare” (Dl n. 69/2013), finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo migliorando l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI).

Il meccanismo è rivolto alle PMI, operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuove di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.

Con l’ultimo aggiornamento della sezione FAQ sul sito del Ministero dello Sviluppo, risultano altresì ammissibili “gli impianti di cogenerazione, mini eolico (se non infissi al suolo) e micro-generatori non dotati di autonomia funzionale e reddituale, quindi considerati impianti da appostare nelle voci B.II.2 e B.II.3 del bilancio ai sensi dell’art 2424 del codice civile.” Per quanto riguarda l’eventuale cumulabilità dell’agevolazione con gli incentivi specifici previsti per tali tecnologie, “si dovrà fare riferimento ai limiti previsti all’art. 26 D.lgs. 28 del 2011 e ai regolamenti di esenzione applicabili al settore specifico.”

Sono considerati ammissibili anche “gli impianti/apparecchiature di riscaldamento e condizionamento comprese le relative opere murarie per le installazioni. L’impianto elettrico e l’impianto idraulico non sono ammissibili alle agevolazioni in quanto non hanno una loro autonoma funzionalità, ovvero non sono separabili dal bene stesso, e sono iscrivibili come adattamento locali tra altre immobilizzazioni immateriali.”

Ecoval è a disposizione per approfondimenti e chiarimenti.

NUOVA SABATINI: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/

 

28/02/2014: Conto termico: bando GSE per il registro 2014 impianti a biomasse e pompe di calore

Il Gestore dei Servizi Elettrici con comunicato del 28 febbraio 2014, ha annunciato la pubblicazione del Bando riferito ai registri 2014 riservati a due tipologie di interventi incentivati dal Conto termico (Dm sviluppo 28 dicembre 2012) per:

  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompa di calore con potenza termica nominale complessiva superiore a 500 kW e fino a 1.000 kW;
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati a biomasse con potenza termica nominale complessiva superiore a 500 kW e fino a 1.000 kW

I Registri si apriranno il giorno 31 marzo alle ore 9,00 e si chiuderanno alle ore 21,00 del 29 maggio 2014.

Le richieste dovranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica, mediante l’applicazione informatica Portaltermico.

Ecoval è a disposizione per la gestione delle pratiche di iscrizione ai registri e l’installazione degli impianti associabili all’incentivo conto termico; contattateci per approfondimenti e chiarimenti.

COMUNICATO GSE: http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/Bando-iscrizione-ai-Registri.aspx

 

26/02/2014 Comunicato GSE: applicazione prezzi minimi garantiti per ritiro dedicato

A decorrere dal 1° gennaio 2014 il Ritiro dedicato è stato modificato allo scopo di ridurre l’impatto della componente tariffaria A3 sulle bollette.

Le modifiche sono avvenute contemporaneamente con la Delibera dell’Autorità per l’energia n. 618/2013/R/EFR del 19 dicembre 2013 e con il Dl n. 145/2013 (cosiddetto “Destinazione Italia”), convertito in Legge 21 febbraio 2014, n. 9.

A seguito dell’entrata in vigore di questi due provvedimenti, il GSE ha comunicato l’aggiornamento delle condizioni per l’accesso ai prezzi minimi garantiti per gli impianti che accedono a incentivazioni a carico delle tariffe elettriche sull’energia prodotta.

A decorrere dal 1° gennaio 2014, come stabilito dall’ art.1, comma 2 della legge 21 febbraio 2014, n. 9 (cd. “Destinazione Italia”), i prezzi minimi garantiti (PMG), definiti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas ed il sistema idrico per l’applicazione del servizio di ritiro dedicato di cui alla deliberazione n. 280/07, nel caso in cui l’energia ritirata sia prodotta da impianti che accedono a incentivazioni a carico delle tariffe elettriche, sono pari:

  • al prezzo minimo garantito, come definito dall’Autorità, per gli impianti fotovoltaici di potenza attiva nominale fino a 100 kW e per gli impianti idroelettrici di potenza attiva nominale fino a 500 kW;
  • al prezzo zonale orario per gli impianti fotovoltaici di potenza attiva nominale maggiore di 100 kW e per gli impianti idroelettrici di potenza attiva nominale maggiore di 500 kW;
  • al prezzo zonale orario per gli impianti alimentati dalle fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico e dall’idrico di potenza attiva nominale fino a 1.000 Kw

COMUNICATO GSE: http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/Ritiro-dedicato-applicazione-dei-Prezzi-2014.aspx

 

31/01/2014: Pubblicato decreto su controlli e sanzioni GSE per impianti FER

In Attuazione dell’articolo 42 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, con DM Sviluppo economico del 31 gennaio 2014 sono stati disciplinati i controlli e le sanzioni in materia di incentivi nel settore elettrico di competenza del Gestore dei servizi energetici Gse SpA.

Il decreto disciplina le attività inerenti i controlli sulla documentazione e sugli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, per i quali è presentata istanza di accesso o richiesta di incentivo, ovvero che percepiscono incentivi la cui erogazione è di competenza del Gse.

I controlli sono effettuati e disposti dal Gse e sono volti alla verifica della sussistenza o della permanenza dei requisiti soggettivi e oggettivi e dei presupposti per il riconoscimento o il mantenimento degli incentivi.

DM 31/01/2014:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/normativa/DM_CONTROLLI_31gennaio2014.pdf

 

27/12/2013: Efficienza energetica: prorogate le detrazioni

In seguito alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 27/12/2013 della Legge di Stabilità 2014 (legge n. 147 del 27 dicembre 2013) le detrazioni sono state prorogate secondo i criteri qui riportati:

Interventi su unità immobiliari

  • nella misura del 65% per spese sostenute dal 06/06/2013 al 31/12/2014
  • nella misura del 50% per spese sostenute dal 01/01/2015 al 31/12/2015

Interventi relativi a parti comuni di edifici condominiali o che interessino tutte le unità di un condominio:

  • nella misura del 65% per spese sostenute dal 06/06/2013 al 30/06/2015
  • nella misura del 50% per spese sostenute dal 01/07/2015 al 30/06/2016

Il soggetto, incaricato dalla legge, cui inviare la documentazione obbligatoria per fruire delle detrazioni è l’ENEA, che svolge anche un ruolo di assistenza tecnica agli utenti. La documentazione deve essere inoltrata per via telematica.

Per ulteriori informazioni, Ecoval&Co offre tra i suoi servizi il supporto ai clienti per le istallazioni e le pratiche di agevolazione.

SITO ENEA: http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/

LEGGE DI STABILITÀ: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/12/27/13G00191/sg

 

19/12/2013: Documento di consultazione AEEG sui sistemi di accumulo

Il documento di consultazione Dco 613/2013/R/eel ha lo scopo di definire gli orientamenti dell’Autorità per le disposizioni finalizzate alle modalità di accesso e di utilizzo della rete pubblica nel caso di sistemi di accumulo, anche diversi dai pompaggi, nonché le misure dell’energia elettrica eventualmente necessarie per la corretta erogazione di strumenti incentivanti o di regimi commerciali speciali. Le disposizioni che si intende consultare sono prime disposizioni, finalizzate a far sì che i sistemi di accumulo possano essere gestiti nell’ambito dell’erogazione del pubblico servizio, con particolare riferimento alle condizioni per l’accesso e l’utilizzo delle reti.

Il documento per la consultazione riguarda unicamente i sistemi di accumulo installati da soggetti diversi dai gestori di rete singolarmente oppure presso un centro di consumo oppure presso un impianto di produzione di energia elettrica (sono quindi esclusi i progetti pilota portati avanti da alcuni gestori di rete).

I soggetti interessati possono far pervenire alla Direzione Mercati dell’Autorità, per iscritto, le loro osservazioni e le loro proposte entro il 31 gennaio 2014.

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE Dco 613/2013/R/eel:  http://www.autorita.energia.it/it/docs/dc/13/613-13.jsp

 

18/12/2013: Entrata in vigore del decreto incentivi e agevolazioni biometano

Da oggi entra in vigore il Dm Sviluppo economico 5 dicembre 2013 recante “Modalità di incentivazione del biometano immesso nella rete del gas naturale”.

Il decreto ministeriale attua quanto previsto dal Dlgs 28/2011 in termini di regole di connessione alla rete gas e di incentivi specifici per l’immissione in rete, la produzione di elettricità e calore e l’utilizzo nei trasporti del biometano.

il Dlgs 28/2011 all’art. 21 “Incentivazione del biometano immesso nella rete del gas naturale” prevede, al comma 1, che il biometano immesso nella rete del gas naturale sia incentivato, su richiesta del produttore, secondo una delle seguenti modalità:

a) mediante il rilascio degli incentivi per la produzione  di energia elettrica da fonti rinnovabili, nel caso in cui sia immesso in rete ed utilizzato in impianti di cogenerazione ad alto rendimento;

b) mediante il rilascio di certificati di immissione in consumo qualora il biometano sia immesso in rete ed usato per i trasporti;

c) qualora sia immesso nella rete del gas naturale, mediante l’erogazione di uno specifico incentivo.

Ecoval è a disposizione per approfondimenti in merito e gestione delle pratiche di incentivazione.

DM 05/12/2013:

http://www.mise.gov.it/

 

12/12/2013: Sistemi Efficienti di Utenza: pubblicata Delibera 578/2013

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha approvato la delibera 578/2013/R/eel sulla “regolazione dei servizi di connessione, misura, trasmissione, distribuzione, dispacciamento e vendita nel caso di sistemi semplici di produzione e consumo”, contenente l’allegato A, “Testo integrato delle disposizioni dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas per la regolazione dei sistemi semplici di produzione e consumo”.

I Sistemi efficienti di utenza o SEU sono impianti di produzione di energia elettrica, con potenza complessivamente non superiore a 20 MWe e complessivamente installata sullo stesso sito, alimentati da fonti rinnovabili ovvero in assetto cogenerativo ad alto rendimento, gestiti dal medesimo produttore, eventualmente diverso dal cliente finale, direttamente connessi all’unità di consumo di un solo cliente finale e realizzati all’interno di un’area di proprietà o nella piena disponibilità del medesimo cliente.

La delibera indica le modalità con cui un produttore può installare un impianto alimentato da fonti rinnovabili (o di cogenerazione) sulla proprietà di un certo utente e vendere direttamente a questo l’energia elettrica che l’impianto produce.

I SEU pagheranno oneri di rete e di sistema solo sull’energia prelevata dalla rete pubblica. I rimanenti sistemi, invece, pagheranno anch’essi gli oneri di rete (tariffe di trasmissione e distribuzione) solo sull’energia prelevata dalla rete (e in base alle caratteristiche della connessione), ma gli oneri di sistema saranno ricaricati anche sulla parte di energia elettrica consumata dietro al contatore.

Attraverso i SEU è possibile ottenere quindi l’esenzione dagli oneri parafiscali sull’energia elettrica auto consumata.

Ecoval, azienda attiva nel settore delle energie rinnovabili e della cogenerazione, è a disposizione per affiancare il cliente e il produttore nello sviluppo di sistemi efficienti d’utenza.

DELIBERA AEEG SUI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA: http://www.autorita.energia.it/it/docs/13/578-13.htm

 

17/04/2013: Pollina: il CdS ribadisce che può essere utilizzata come biomassa combustibile

Il Consiglio di Stato con sentenza del 28 febbraio 2013, n. 1230 chiarisce che le deiezioni animali – in particolare la “pollina” – siano da considerare rifiuti, oppure sottoprodotti di origine animale ovvero direttamente biomasse.

La pollina destinata alla combustione era già stata qualificata come sottoprodotto dalla Legge 96/2010 (Comunitaria 2009), apportando modifiche al comma 1 dell’articolo 2-bis del decreto-legge 3 novembre 2008, n. 171.

In quanto tale, essa è soggetta alla disciplina di cui alla sezione 4 della parte II dell’allegato X alla parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

Pertanto la pollina utilizzata come biomassa combustibile per alimentare impianti FER è considerata sottoprodotto e non rifiuto. Da ciò ne viene che gli impianti di combustione che utilizzano la pollina per produrre energia sono soggetti unicamente all’Autorizzazione Unica prevista dall’articolo 12 del Dlgs 387/2003 e sono quindi esclusi dal campo di applicazione della disciplina sui rifiuti.

Con la sentenza il Consiglio di Stato ha ribadito questo concetto, precisando che “la pollina deve ritenersi biomassa combustibile utilizzabile ai fini della produzione di energia elettrica, ai sensi della Parte V del Codice dell’ambiente, sempre che sussistano i presupposti e le condizioni per classificarla quale sottoprodotto avuto riguardo all’utilizzo fattone dal produttore, secondo le valutazioni fatte caso per caso dall’ente compente”.

Il trattamento di pre-essicazione mediante ventilazione forzata della pollina, infine, per il CdS può considerarsi “sicuramente come non eccedente la normale pratica industriale” e quindi rispettoso dell’articolo 184-bis.ù

SENTENZA 1230/2013 DEL CONSIGLIO DI STATO:

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%204/2012/201205524/Provvedimenti/201301230_11.XML

 

18/03/2013: attivo il nuovo portale ecoval-co.com

Attivato il nuovo portale internet ecoval-co, contenente le news di settore, le iniziative supportate e i servizi offerti da Ecoval&Co S.r.l.

Per qualsiasi informazione o chiarimento è possibile utilizzare i recapiti riportati nella sezione contatti.

 

 

 

 

 

 

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.